Le Pain Quotidien dichiara bancarotta in America, a rischio 35 locali

Dopo il collasso dei grandi magazzini, da Neiman Marcus e Saks Fifth, tutti portatori della parola più temuta (bancarotta), le conseguenze del Covid nel mondo sono pesanti anche per ristoranti di lusso come Eleven Madison Park e per Le Pain Quotidien, una catena internazionale di ristorazione con tanto di arredamento in legno e cibo ben curato. Il gestore della catena su suolo americano ha invocato la procedura del Chapter 11 della legge fallimentare (“una sorta di amministrazione controllata che pone le società in dissesto finanziario sotto il controllo e la giurisdizione della corte federale, bloccando ogni azione dei creditori e congelando i contratti in essere al momento del crac”).

La catena di panetteria più nota al mondo ora spera di poter salvare almeno un terzo delle 100 location aperte attraverso una vendita da 3 milioni di dollari dei locali ad Aurify Brands. Una volta approvata la vendita, Aurify rileverà le locazioni e riaprirà 35 (o più) dei 98 Le Pain Quotidien sparsi per l’America.

Foto: Washington DC, Union Station terminal, Le Pain Quotidien, bakery cafe. (Photo by: Jeffrey Greenberg/Universal Images Group via Getty Images)

Columbus International

Fonte: Product CoStar